Diving at Julian Rocks Byron Bay

Diventare Dive Master in un luogo magico per le immersioni

Lavorare nel centro immersioni di una delle città più famose d’Australia fino a diventare un esperto subacqueo? Byron Bay è la destinazione giusta per te!

[✸ATTENZIONE: Attualmente il Byron Bay Dive Centre è chiuso permanentemente fino ad ulteriore comunicazione, ma potete usare questo articolo come linea guida in quanto svariati centri immersioni nel mondo adottano questi tipi di programmi e internship.]

A Maggio 2022 stavo lavorando come cameriere a Brisbane quando, stanco della solita noiosa routine, decisi di prendere accordi per un impiego in uno dei tanti mine sites del Western Australia che stavano attirando sempre più backpackers con la promessa di un ricco stipendio in cambio di un lavoro come house keeper relativamente poco impegnativo. Qualche giorno dopo però, fui colpito dalla storia Instagram di una mia amica che trattava di un volontariato come subacqueo per diventare dive master a Byron Bay, in New South Wales; io, che d’immersioni in vita mia non ne avevo mai fatte e incuriosito dalla proposta, iniziai a dare un’occhiata alla pagina internet del centro in questione fino a che, quasi per gioco, decisi di applicare per Febbraio 2023.

Pochi giorni dopo ricevetti una telefonata dal manager del centro che accettava la mia candidatura e che mi diceva di presentarmi a Byron in circa due settimane. Quando spiegai alla voce femminile dall’altro capo del telefono che avevo applicato per l’anno a venire, la ragazza, resasi conto dell’errore, mi disse che se ero comunque interessato ad iniziare nel periodo invernale c’era questa possibilità. Riaggancia e mi presi qualche giorno per riflettere. Mi ricordai come guardavo ammirato le storie e le foto dei miei amici intenti a nuotare in compagnia di squali, tartarughe o altre fantastiche creature marine e di come mi sarebbe piaciuto essere lì con loro, io, che nella mia vita mi ero spinto solamente fino all’esperienza dello snorkeling. Il fatto che avessero anticipato la mia partecipazione a Giugno anziché Febbraio poi, sembrava essere un segno del destino.

Richiamai e dissi addio all’idea di diventare ricco nelle miniere dell’Australia Occidentale: ero finalmente pronto a diventare un subacqueo!

Il volontariato per diventare Dive Master

Di cosa tratta esattamente il volontariato presso il Byron Bay Dive Center (BBDC)?

Si tratta di un percorso di circa quattro mesi presso la riserva naturale di Julian Rocks (Julian Rocks Nguthungulli Nature Reserve), uno dei luogo per immersioni più famosi d’Australia, dove in cambio di lavoro come volontario si otterranno diversi brevetti (uno per lo snorkeling e circa 5 per il diving) fino al raggiungimento del titolo di Dive Master, oltre ad “aver assicurati” (spiegherò in seguito l’uso di queste virgolette) le 60 immersioni necessarie per ottenere questo certificato.

I volontariati si svolgono in tre diversi periodi dell’anno: quello invernale (da Giugno a Novembre), quello estivo (da Novembre a Febbraio) e quello intermedio (Da Febbraio a Giugno). Ogni periodo ha i suoi pro e i suoi contro, nonché una differente vita marina presente a Juian Rocks. In inverno sarà infatti meno piacevole entrare in acqua (la temperatura varia dai 16 ai 18 gradi) ma il lavoro sarà più tranquillo rispetto al frenetico periodo estivo; nei mesi invernali sarà inoltre possibile ammirare la migrazione delle humpback whales.

Per l’applicazione basta visitare la pagina web del centro relativa al progetto internship.

Boat at Julian Rocks Byron Bay Dive Center
Una delle tipiche imbarcazioni del BBDC che vi faranno compagnia per tutto l’arco del volontariato

Accomodation e lavoro

Le vostre stanze si troveranno esattamente al piano superiore del BBDC e generalmente saranno condivise tra i vari volontari o istruttori che lavorano presso il centro. Il costo è di circa 110$/week (prezzo fantascientificamente utopistico per vivere al centro di Byron Bay, soprattutto durante i mesi estivi). Per quanto riguarda il cibo invece, vi verranno concessi 50$ al giorno per preparare il cosiddetto crew lunch e 150$ la domenica per il barbecue di fine settimana. In caso le barche vengano cancellate per maltempo e non vi siano crew jobs disponibili, non avrete diritto ai soldi per il pranzo.

In cosa consiste il lavoro?

Il lavoro da volontario (non pagato ovviamente) consiste generalmente in tutto ciò che può servire al giusto funzionamento del dive center. I compiti assegnati saranno via via diversi (e con maggiori responsabilità) man mano che aumenteranno le vostre capacità e i vostri brevetti da sub.

Inizialmente le mansioni principali saranno: la pulizia delle attrezzature per immersioni utilizzate dai clienti del centro, spingere (launching) e recuperare (retrieving) le varie imbarcazioni dal mare, trasportare i clienti tramite bus alla spiaggia di The Pass o Captain Cook (quest’ultima solo per le barche del whale watching). Vi sarà ovviamente un training per conoscere le procedure corrette per ogni specifico lavoro.

Successivamente vi verrà rilasciato il brevetto per riempire le bombole di gas (procedimento lento e noioso, ma piuttosto semplice una volta imparato il meccanismo) e per fare la guida snorkeling, che diventerà una delle vostre mansioni principali nell’arco di questi mesi; si tratterà semplicemente di fare il gear up dei clienti aiutandoli a scegliere le giuste pinne e la giusta maschera e, una volta in acqua, prendersi cura dei vari snorkeler mostrando loro le meraviglie sottomarine che vi circonderanno. Fare snorkeling a Julian Rocks può essere un’esperienza magica o piuttosto anonima, a seconda della visibilità del momento.

Verso la fine dell’internship, alcuni di voi potrebbero ottenere la possibilità di “lavorare” (sempre for free) come guida subacquea per i clienti; dico “alcuni di voi” perché, pur essendo un brevetto indispensabile al raggiungimento del grado di Dive Master, il titolo di dive guide permette sì di lavorare come guida nei vari centri d’immersione del globo, ma per lavorare specificatamente nel BBDC dovrete essere accettati come tali dall’organizzazione stessa. La guida subacquea è sicuramente un’esperienza gratificante e divertente, ma comporta anche diverse responsabilità; potrete ottenere tale titolo solo con molta esperienza e diverse immersioni (almeno 50).

Cylinders at Byron Bay Dive Center
Riempire bombole diventerà uno dei vostri passatempi “preferiti”, credetemi.

Il lavoro da intern (così vengono chiamati i volontari) può variare di giorno in giorno e dipende molto dal numero di barche operanti; generalmente tale numero varia da 1 a 6-8 barche per giornata, con una maggior quantità durante i mesi estivi. Le barche sono essenzialmente di tre tipi: snorkeling, snorkeling/diving e whale whatching (solo d’inverno). A volte vi ritroverete a correre dalle sette del mattino fino alla sera, altre perderete metà della vostra giornata ad aspettare il rientro di una barca ed altre ancora le imbarcazioni verranno cancellate per tre giorni di seguito causa maltempo.

Il percorso da Open Water fino a Dive Master

Iniziamo subito col dire che il BBDC è un centro SSI, per cui tutte le certificazioni che vi verranno rilasciate saranno SSI. Alcune di queste vi verranno riconosciute anche in centri PADI, mentre per altre dovrete fare corsi d’aggiornamento.

Generalmente come candidati per l’internship vengono preferiti subacquei già in possesso dell’Open Water (il primo certificato che permette di fare immersioni in parole povere) ma, in caso di disponibilità, sarà possibile ottenere tale brevetto direttamente nel centro, presentandosi tre giorni prima dell’inizio del volontariato. Dopo 2 sessioni in piscina e 4 immersioni in oceano (e parecchia teoria), si otterrà quindi questo certificato che permetterà di iniziare a conoscere il mondo della subacquea.

Man mano che si andrà avanti col programma teorico e pratico ed aumenterà il numero delle immersioni si otterranno altri brevetti, tra cui Advanced Aventurer (con immersioni notturne o a profondità maggiori), Diver Stress & Rescue (con varie pratiche di salvataggio e soccorso), Dive Guide e quindi Dive Master.

Per diventare Dive Master vi è un numero minimo di dives, pari a 60 immersioni. Ora il BBDC assicura che nell’arco dei 4 mesi voi otteniate questo famigerato numero, ma attenzione: spesso le barche possono essere cancellate per maltempo, a volte sarete magari malati o altre ancora non vi sarà spazio per voi sulle imbarcazioni in quanto al completo. Il mio consiglio è dunque quello di NEVER MISS A DIVE (MAI PERDERE UN’IMMERSIONE) e sfruttare tutte le occasioni a vostra disposizione; in questo modo potrete completare il percorso senza dover registrare immersioni che non avete mai svolto (i famosi fake dives).

Julian Rocks Marine Reserve

Julian Rocks è un complesso roccioso formato da due piccole isole posizionato a 2.5 kms di distanza dalla costa di Byron, ed è un’area marina protetta famosa in tutt’Australia e non per lo snorkeling e le immersioni. Nell’area circostante sono posizionate 6 mooring line (boe) che permettono una discesa facile e sicura nei suoi fondali: The Nursery, The Anchor, Split Boomie e Cod Hole sulla porzione orientale e False e Hugo Trench sulla porzione occidentale.

Julian Rocks Marine Reserve
Julian Rocks Marine Reserve

Il sito è casa di moltissime specie di pesci tropicali, murene, squali, tartarughe, mante e razze di vario genere, polipi e nudibranches. In particolare durante il periodo invernale (da Giugno a Novembre) Julian Rocks diventa un punto d’aggregazione per i Grey Nurse Shark (Squalo Toro in italiano, da non confondere con l’inglese Bull Shark, che in italiano diviene Squalo Leuca e indica un esemplare piuttosto pericoloso), una specie di squalo fortemente minacciata e a rischio d’estinzione, mentre in estate (da Dicembre a Maggio) si popola dei bellissimi Zebra Shark (chiamati generalmente Leopard Shark in Australia) e sporadicamente anche di maestose Manta Rays.

Dive Master Grey Nurse Shark Julian Rocks
I Grey Nurse Shark sono in via d’estinzione e trovano a Julian Rocks un importante luogo per riprodursi e cacciare in tranquillità, motivo per cui i night dives sono vietati in questo luogo.
Two Leopard Sharks at Julian Rocks Byron bay (Dive master experience)
Due bellissimi esemplari di Leopard Shark.

Nei mesi più freddi inoltre, tra Giugno e Settembre in particolare, è possibile assistere alla migrazione delle humpback whales (megattere) che dal Mare Artico dove generalmente si nutrono di krill si spostano verso i mari più caldi del Nord Australia e delle Fiji per riprodursi, per poi compiere il tragitto inverso; per tale motivo verso Settembre-Ottobre sarà probabile incappare in una madre in compagnia del suo cucciolo, di ritorno dai mari settentrionali. Come regola generale le barche del whale watching devono tenersi a 100 m di distanza (300 se presente un cucciolo) dalle balene, ma nulla vieta agli stessi animali di avvicinarsi maggiormente alle imbarcazioni se incuriositi.

Humpback whales in Byron Bay Dive Master
Le maestose humpback whale in tutto il loro splendore.

Considerazioni

Non c’è molto da dire.

Senza ombra di dubbio diventare Dive Master presso il Byron Bay Dive Center è stata l’esperienza più affascinante, adrenalinica e spettacolare della mia avventura australiana, insieme al grande road trip condotto intorno al continente. Mai mi sarei sognato di vedere squali di tre metri, razze, tartarughe e altre meraviglie marine tutte insieme nello stesso posto e di farlo diventare una sorta di lavoro. E a proposito, se l’esperienza sarà di vostro gradimento, nulla vi vieta di continuare i corsi SSI fino a diventare istruttore o di lavorare (a pagamento questa volta) come guida subacquea per il centro, mentre vi godete il surf e l’atmosfera spensierata di una delle città più belle e particolari d’Australia.

Leave a reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *