Brisbane Skyline Sunset

Brisbane

La capitale tropicale del Queensland, con una spiaggia al centro della città e bel tempo (quasi) tutto l’anno

  • Skyline 🌇
  • City Beach 🏖️
  • Sanctuary/Zoo 🦘
  • Botanic Gardens 🌺
  • Museums 🎨
  • Nightlife/Restaurants 🎉
Consigliati: 2 giorni

Posizionata in un punto strategico tra gli agglomerati urbani di Sunshine e Gold Coast, adagiata sul corso del fiume omonimo, la capitale del Sunshine State conta più di due milioni e mezzo di abitanti, rendendola la città più popolosa del Queensland e la terza di tutta l’Australia. Centro economico, finanziario e politico dello Stato, Brisbane sta registrando negli ultimi anni una crescita sempre maggiore, sia a livello di infrastrutture che di proposta culturale e sociale, portandola pian piano ad avvicinarsi alle due sorelle maggiori Sydney e Melbourne.

A differenza di quest’ultime però, la capitale del Queensland offre clima e temperature decisamente migliori, con addirittura una media di trecento giorni di sole all’anno! Gli inverni sono generalmente miti, mentre le estati possono essere estremamente calde e umide, anche per la presenza dei temporali stagionali che generalmente si abbattono per qualche ora al giorno sulla città. L’umidità non raggiunge comunque i livelli presenti in città come Cairns o Townsville.

Cosa vedere e fare a Brisbane

South Brisbane e South Bank

South Brisbane e South Bank sono due quartieri situati a Sud del Brisbane River e del CBD (centro città), e rappresentano il centro pulsante della cultura e del lifestyle brisbiniano. Oltre ad accogliere il Queensland Museum e la Gallery of Modern Art (GoMA), troviamo il South Bank Parkland, ovvero 17 ettari di parco con bar, ristoranti, aree per bambini, installazioni, una ruota panoramica e persino una “finta spiaggia” terminante in una piscina con una vista fantastica sul fiume e sullo skyline della città.

Frequentatissimi da locals e backpackers, evitate i weekend e le ore di punta se volete sperare di trovare un parcheggio.

South Bank Parklands Brisbane Beach Spiaggia
Non saranno le spiagge della Gold o della Sunshine Coast, ma d’estate la fake beach può aiutare a trovare un po’ di sollievo nell’afa del centro città…sempre che riusciate a trovare un posto per sdraiarvi!

Kangaroo Point

Altro rinomato quartiere, offre una vista mozzafiato dello skyline di Brisbane, oltre che una bella camminata sia sotto che sopra le cliffs (scogliere a precipizio sul Brisbane River, dove è possibile anche fare arrampicata). Alla fine di Kangaroo Point troviamo inoltre lo Story Bridge, un enorme ponte di acciaio che lo collega a Fortitude Valley e New Farm, percorribile sia a piedi che in automobile e che viene illuminato in maniera diversa di notte, oltre a rappresentare il punto panoramico migliore per la notte di Capodanno dove assistere al consueto spettacolo dei fuochi artificiali.

Skyline Brisbane Kangaroo Point
Kangaroo Point offre un’immagine perfetta dello skyline della città. Cercate di andare al tramonto per godervi gli spettacolari giochi di luce che si formano sulle finestre dei grattacieli.

Riverside

Davanti a Kangaroo Point si trova Riverside, il lungofiume della città pieno zeppo di bar e ristoranti alla moda. Continuando verso Fortitude Valley e New Farm e passando al di sotto dello Story Bridge è possibile fermarsi a mangiare una pizza da Felons o gustarsi un cocktail da Mr. Percival’s, il tutto con una vista perfetta sul ponte e sui grattacieli della città. Infine, un’ascensore ci permetterà di risalire al piano superiore, per avere un’altra magnifica vista dello skyline e dello Story Bridge.

Perfetto per una cena o un aperitivo.

Brisbane City Botanic Garden

Sono i giardini botanici di Brisbane. Come altri in giro per l’Australia ospitano una grande quantità di piante e una bella passeggiata lungo fiume immersi nel verde. E’ possibile imbattersi in svariate tipologie di uccelli come Ibis, Rainbow Lorikeets e Cockatoos, ma anche lucertole, goannas e persino pitoni!

CBD (Central Business District)

Il centro città merita una visita anche solo per ammirare qualche chiesa, il Municipio di Brisbane e ANZAC Square, oltre che per camminare tra i vari grattacieli che caratterizzano la città.

Vi si ritrovano svariati ristoranti, bar e locali per backpackers come il Victory Hotel (con le caraffe di birra a 10$) o il Down Under (piccolo club vicino agli ostelli, che ospita la serata Wet-Shirt Competition).

Fortitude Valley

E’ il quartiere della vita notturna e di Chinatown. LaValley (come viene chiamata) ospita i maggiori nightclub della città, tra cui Prohibition, The Beats, The Met o Birdees per gli amanti della musica elettronica, Cloudland per chi ama ballare latino (soprattuto il giovedì!) o Ric’s Bar per chi non disdegna nessun tipo di musica.

West End

Il mio quartiere preferito! West End unisce un non so che di bohémien con la cultura hippie tipica di Byron Bay anche se, come quest’ultima, negli anni ha conosciuto una modernizzazione e rivalutazione che l’hanno portata a perdere parte del suo fascino popolare. Nonostante tutto è ancora possibile godersi una birra seduti in una delle sue innumerevoli birrerie, gustare del favoloso street food in Boundary Street, imbattersi in un fantastico murales di qualche artista sconosciuto o partecipare ad uno dei live show proposti da The Bearded Lady.

West End Brisbane
Se siete degli alternativi fankazzisti anti-social fuck the system, allora probabilmente vi troverete a vostro agio in West End.

Mount Coot-Tha Lookout

Se volete avere una panoramica di tutta la città di Brisbane dall’alto, allora Mount Coot-Tha è il posto che fa per voi. A meno di venti minuti dal CBD, con un altro giardino botanico e un planetario alle sue pendici, può essere un’ottima idea per trascorrere un pomeriggio.

Shorncliffe & Redcliffe

Shorncliffe e Redcliffe sono due frazioni di Brisbane che meritano una visita per le loro spiaggette e per il loro jetty (pontile) sospeso direttamente sull’oceano.

Redcliffe è famosa anche per essere stata casa dei Bee Gees, il famoso gruppo soft rock che a metà degli anni ’50 iniziò qui la sua carriera. La Bee Gees Way, è una stradina commemorativa costruita in onore della band.

Redcliffe Jetty Brisbane
Il famoso jetty di Redcliffe.

Lone Pine Koala Sanctuary

Ok, ad essere sinceri non sono un gran fan dei cosiddetti “santuari australiani” in quanto, secondo me, è solamente un altro nome per chiamare gli zoo, sebbene molti di questi si prendano cura di animali feriti o cuccioli orfani della madre per poi rimetterli in libertà una volta pronti ad affrontare il mondo esterno.

Il Lone Pine Koala Sanctuary ospita il maggior numero di koala in cattività d’Australia e permette anche di scattare una foto con una di questi animali tra le vostre braccia (a dire il vero, pratica davvero stressante per l’animale). E’ possibile inoltre dare da mangiare a canguri e vedere altri tipici animali del continente australiano come ad esempio wombat, diavoli della Tasmania, platypus, casuari, pipistrelli e vari rettili, tutti rigorosamente dietro le sbarre di una gabbia.

Umbrella Cockatoo Lone Pine Koala Sanctuary
Un Umbrella Cockatoo, visibilmente felice di essere rinchiuso nel “santuario”.

Mercati a Brisbane

Innumerevoli sono i mercati che ogni settimana vanno in scena nei quartieri di Brisbane, siano essi dedicati a capi d’abbigliamento, street food o oggettistica varia. Ecco selezionati per voi i migliori, a mio avviso:

  • Eat Street Market: il più famoso e maestoso mercato di Brisbane organizzato in grossi container da carico, anche se lo definirei più una vera e propria fiera dello street food. Presenti anche bancarelle di vestiti e oggettistica varia e spettacoli live che vanno in scena sul palco principale della fiera
  • West End Market: specializzato in prodotti organici e biologici, fiori e vestiti di seconda mano
  • Boundary Street Market: altro mercato in West End, offre una vasta selezione di street food proveniente da tutto il mondo tra cui Romania, Turchia, Malesia, Sri Lanka, Giappone, Francia e Brasile
  • Brisbane City Market: mercato con ampia scelta di prodotti locali proveniente da farmers e artigiani della zona
  • Valley Market: specializzato in capi d’abbigliamento originali disegnati e creati da stilisti locali
  • The Collective Market: qui potete trovare un po’ di tutto, arte, artigianato, oggetti da collezione, oggetti esotici e gioielli fatti a mano
Eat Street Market in Hamilton merita sicuramente una visita se passate per Brisbane nel weekend.

Migliori nightclubs, pubs & cocktail bars

Come già detto, la movida di Brisbane si concentra nel quartiere di Fortitude Valley, dove troveremo quasi tutti i club della città come Prohibition, The Met, The Beat Megaclub (per la musica elettronica) o il Cloudland (per la musica latina, con la serata principe di giovedì sera).

Altri pubs e nightclubs sono presenti anche in CBD, West End, Paddington e Caxton Street. Uno dei più frequentati dai backpackers è il Victory Hotel, che offre caraffe di birra a prezzi modici e serate di musica live in pieno centro. Lungo il Riverside troverete inoltre molti ristoranti, cocktail bars come Mr. Percival’s o giganteschi pub-pizzeria come Felons.

Dove mangiare a Brisbane

Brisbane offre una scelta gastronomica molto ampia, concentrata per lo più nei quartieri centrali del CBD, New Farm, Fortitude Valley, Riverside, South Bank, South Brisbane, West End ma non solo.

Ricordatevi che siete in Australia e Brisbane non fa eccezione per quanto riguarda gli orari: generalmente le cucine chiudono alle 9pm, a meno di qualche ristorante nella Valley o fast food come McDonald’s o Hungry Jack’s (il nostro Burger King).

Il Posto Paddington Brisbane Pizza Ristorante Italiano
Se volete mangiare italiano avrete l’imbarazzo della scelta a Brisbane; ad esempio Il Posto in Paddington offre pizze a 17$ ogni lunedì, martedì e domenica; mica male come deal!

Dove dormire a Brisbane: ostelli

Per quanto riguarda gli ostelli essi si concentrano su Roma Street, dove si trovano City Backpackers HQ, YHA, Summer House e Chill Backpackers; altri ostelli sono Somewhere to Stay in West End, Quarters e Nomads in CBD.

Questi sono i tre che consiglio:

  • Quarters: il più moderno
  • City Backpackers HQ: quello con la miglior vista
  • Somewhere to Stay: un buon compromesso dall’atmosfera molto chill

Leave a reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *